sabato 14 aprile 2012

Non siamo soli


 


"Daniele...infinitamente grazie per avermi trascinato in questa avventura.
Un abbraccio 
Marco"

La vita è incredibile e, a volte, inaspettata!
Questa peculiarità del nostro passaggio sulla terra la rende così viva e frizzante che invoglia a viverla
fino in fondo.

Nostro dovere onorare ed abbellire la nostra vita per l' unicità e la bellezza che ogni essere
umano porta con sè: siamo tutti miracoli di luce...spirito, energia incarnata in un corpo da curare
e rispettare ogni giorno che avremo la fortuna di vivere.

Cercare di comunicare è un dovere di ognuno di noi...non solo per chi ha esitazioni nel farlo...

Comunicare significa far uscire ciò che noi siamo, veramente...

"Possa io vedere la bellezza sopra di me...possa io vedere la bellezza sotto di me
possa io vedere la bellezza al mio fianco"  recitava una preghiera degli indiani d' america.

Come posso vedere la mia bellezza se non mi riveste come un alone di luce?

Come posso io sentirmi parte di questo meraviglioso mondo se non comunico
con lui? Se dentro non è come fuori?

Caro Marco, ti conosco da più tempo dell' intera vita di quasi tutti i presenti in quella
sala, quando leggevi, ma non ti avevo mai visto quella vena profonda sulla fronte...

Pulsare così forte quasi a scoppiare...la tua commozione ha rarefatto l' aria...
gli orologi si sono fermati, la natura per un attimo ascolta, i muri si sono aperti,
la diga ha ceduto...la tua umanità, tutta compressa, è uscita...

Ti conosco da una vita e sapevo che c' era...

Mi hai ringraziato con un sms ma sono io che ringrazio te..

Non siamo soli...

Daniele

 

Nessun commento:

Posta un commento