lunedì 5 marzo 2012

Il corso è finito...inizia la vita nuova..

Giorno 13

Quanta umanità in quella sala...
quanta energia, commozione, gioia, stupore, speranza, certezza...
lacrime...tante lacrime...grazie Andrea ad aver pianto anche tu...mi fai sentire meno...fragile..

Fragilità sembra essere il filo invisibile della mia natura, ma i fili di noi miracoli di luce
si intrecciano e si fondono in una rete di energia che vibra ad una frequenza altissima, mai sentita prima di oggi...
Una rete che, anche se non lo volessimo, ci ha legato per sempre..

Ed io avverto il cuore di tutti e di tutti sento la gioia...
Persone, come me, arrivate qui pochi giorni fa come pulcini bagnati, occhi persi nella vacuità del nulla..

Ritornano alla loro vita con una certezza nel cuore...nulla sarà come prima...
Ogni volta che avranno voglia di parlare...si ricorderanno degli occhi aperti di Chiara e dell' instancabile
energia che la pervade...

Si ricorderanno delle ore sparite come sabbia tra le dita delle lezioni senza risparmio di Gianluca...

Torneranno alle loro case, ai loro cari, ai loro problemi e già si scontreranno con insuccessi...auguro loro, ed a me stesso, di non dimenticare le raccomandazioni amorose di Chiara: "abbiate ferocia instancabile nell' esercitarvi...di nuovo...di nuovo...finchè le guance fanno male...allora si inizia di nuovo...un giorno non faranno più male.."

Riuscite a vedere la luce nei miei occhi?


Vi abbracio tutti con il cuore in tempesta..

DAniele



 


9 commenti:

  1. Provo a indovinare? Ti senti come quando da bambino tornavi a casa dopo le vacanze e ti sembrava insopportabile non vedere più gli amici con i quali avevi passato giorni bellissimi? La differenza é che questi amici sono diventati parte di te, e ti sembrerà di vedere i loro occhi, e ti sembrerà di sentire la loro voce.

    Buona vita Daniele, buona NUOVA vita. Niente sarà più come prima, come già ti ho scritto una volta. Ma per fortuna, perché noi non vogliamo tornare COME PRIMA.
    A presto
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai letto nel mio cuore carissima Paola..
      Un abbraccio.
      Vieni a Verona a Trovarci domani?
      DAni

      Elimina
    2. Mi piacerebbe, ma non riesco proprio. Ci saranno altre occasioni per conoscerci.
      Finora il Gruppo Veneto era quello di Mestre: adesso con l'aggiunta di Verona non so se verrà sdoppiato, e quindi potrò scegliere tra l'uno e l'altro. Io in effetti sarei più comoda a Verona...
      Intanto, in bocca al lupo per tutto!
      Ti abbraccio
      Paola

      Elimina
  2. Ciao Daniele,
    ho letto con interesse il tuo diario, mi piace il tuo modo colorito di esporre le emozioni, sembri me :)
    Scrivo come padre, mio figlio ha partecipato al corso di Gennaio svolto a Reggio Emilia, ti assicuro che qualcosa cambia, solo che ora si è soli.
    Soli con la vita frenetica di tutti i giorni, scuola per gli studenti, lavoro e famiglia per noi adulti.
    Come sopravvivere? Ovvio, forza di volontà e voglia di cambiare e tanto esercizio in gruppo (ooVoo) quando possibile.

    In bocca al lupo per tutto, mi mancheranno le tue poesie.
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao PAolo...
      non è detto che non ci sarà più spazio per me su queste pagine...incrociamo le dita!!
      Scrivete...scrivete...scrivete commenti..
      Vieni a Verona domani dài...
      Daniele

      Elimina
  3. Brava Paola! hai detto bene: "Ti senti come quando da bambino tornavi a casa dopo le vacanze e ti sembrava insopportabile non vedere più gli amici con i quali avevi passato giorni bellissimi". Nulla di più vero... però le vacanze vengono una volta l'anno, il corso, invece, 2 o 3 volte più tutti gli stage.... dai!!! Senza considerare gli incontri con il gruppo e le telefonate su oovoo... yahoooo!!!

    Dany, non mollare, hai provato cosa significa la libertà di comunicare, hai raggiunto il "punto di non ritorno" (cit. Marzia) l'hai provato, hai visto come si sta.... ora cercalo sempre in ogni tuo confronto con "l'altro" in ogni tua comunicazione e troverai piacevole l'incontro anche con persone che prima ti "facevano paura" o con le quali ti sentivi a disagio.
    Ciao Daniele C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao DAni,
      sei quel daniele?
      Mi dispiace tu non abiti a verona...o io a Milano...
      Un abbraccio
      DAni

      Elimina
  4. Ciao Daniele, sono Giancarlo,
    certo che riusciamo a vedere la luce nei tuoi occhi!!

    Sai, io fino ad oggi non avevo mai provato un'emozione così... uno pensa che certe emozioni si provano solo in certe situazioni, insieme a persone care, ma non ero con parenti stretti, non c'era nessuno in fin di vita, non è nato nessuno, eppure l'emozione è stata non forte, fortissima, anzi SPECIALE.....chi l'avrebbe mai immaginato....

    La vita ci riserva delle bellissime emozioni!!!

    Daniele hai una dote magnifica, quella di poter scrivere tutto ciò che provi dentro...
    Bravo!

    Giancarlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gian,

      hai ragione..incontro con il nostro cuore fatto zittire e finito in un angolo buio...esce e vede la luce...
      Ti aspetto a Verona...
      Un abbraccio
      DAni

      Elimina